Ana Sezione di Milano - Content
xxx
Associazione Nazionale Alpini - Gruppo di San Vittore Olona- Via Alfieri - 20028 San Vittore Olona (MI) tel: 3333450040 - sanvittoreolona.milano@ana.it
Visita il sito
 Il Gruppo :
 Home
 Dove Siamo
 Storia del Gruppo

 Attività :
 Protezione Civile
 Squadra Intervento Alpino
 Scuole

 Mediateca :
 Immagini
 Biblioteca
 Archivio Articoli
 Archivio Notiziari

 Statistiche
 Web Links
 

 Downloads

Aggiungi ai preferiti

Contatta il webmaster
11:43:56
Data : 06-10-2022
GMT : +0200

 Cerca :
 Cerca nel sito :



 Cerca fuori :






pagine viste dal September 2007

 Linkaci :


Gruppo Alpini San Vittore Olona


User Info
Benvenuto, Anonymous
Nickname
Password
Codice di Sicurezza: Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza

(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: henryk55
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 82

Persone Online:
Visitatori: 247
Iscritti: 0
Totale: 247

La festa è finita... gli alpini se ne vanno... (Giugno 2014)
Postato il di morang

Gruppo

  LA FESTA E’ FINITA  … gli ALPINI  se ne vanno …

… purtroppo si riparte, com’è giusto che sia, ma non lo  dico con rammarico o delusione ma come serenità impone: tutto passa  è vero, l’importante che il trascorso non  ci lasci dispiacere, delusione ma piuttosto la convinzione  di aver vissuto un momento positivo come per il sottoscritto è stato. L’adunata di Pordenone  2014  ora  è  materia di ricordi e che ricordi … piacevoli a 360°. Abbiamo sempre sostenuto che tutte le Adunate sono uguali, la scaletta è sempre la stessa:  vero, tutto vero,  rimane comunque il fatto che anche questa volta c’è stato quel qualcosa che distingue un’adunata dall’altra. E’ chiaro che  la firma dell’articolo è mia e quindi non posso parlare  di quanti erano con me: spero, anzi sono convinto e forse per altri motivi  che  il riandare a quei giorni  susciti loro la soddisfazione di esserci stati. 
 

                                                                                                                                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         



Piccola premessa: è significativo che i nostri amici carabinieri siano venuti  da subito a controllare in sede forse dubbiosi del nostro ritorno o meglio che tutti siano tornati in  buone condizioni senza aver dimenticato qualcuno in terra friulana. Detto ciò,  riprendo. Come posso dimenticare il pomeriggio e sera trascorsi con il maresciallo Renzo  e la signora Paola in quel di Treviso.  Accolti come più che amici, per la cronaca eravamo in tre,  ho rivissuto assieme a loro un turismo familiare  visitando quella bellissima città avendo in Renzo una guida con la g maiuscola: del resto lui c’è nato e le vie, i canali, i palazzi  di quella città non avevano segreti per lui: era veramente piacevole respirare l’entusiasmo che trasmetteva quando voleva farci apprezzare il bello che la città di Treviso nasconde fra le sue mura. Siccome la nostra guida era, è  un militare,  eccolo più che voglioso di ricordarci che la sua città  si trova  presso il fiume Piave, lungo il quale si dispiegava  la prima linea durante la guerra  del ’15-18:  bisognava  assolutamente rendere omaggio al sacrario militare di Fagarè, alla postazione di mitragliatrici del 3° batt. bersaglieri sulla riva del fiume, scoperta casualmente da qualche anno e  ora monumento di quel  periodo che segnò la storia della nostra  Italia: l’escursus  storico  si concluse al Molino della Sega sempre nella zona di Treviso dove i ragazzi del ’99 ebbero il loro  battesimo  di fuoco: con questo piccolo pellegrinaggio,  nel nostro piccolo,  rendemmo onore a quanti  lì combatterono e morirono.  Il “militare” poi non ammise scuse e così ci trovammo costretti, dico,  costretti ad  onorare l’ospitalità coronata da una cena in famiglia, una cena  non certo da caserma  servita da Paola con discreta e cortese  signorilità. Tornammo  al campo di Cordenons  in quel di Pordenone  a notte fonda  già precettati per la futura adunata in quel di Treviso  … gli ordini sono ordini … Con la speranza che ci leggiate, rinnoviamo a Renzo e Paola un grazie veramente di cuore.  Ecco: già questo sarebbe sufficiente a   diversificare  l’adunata del 2013  da quella del 2014:  in verità ci sarebbero altre cose. Mi limito solo a ringraziare i poteri metereologici di Lassù quando per poco non rischiammo di rientrare in tenda con i gommoni della protezione civile ed è per questo che provo per gli alpini della Carnia, del Friuli e di quanti hanno  sfilato sotto un autentico  diluvio di acqua e tempesta una cameratesca solidarietà … purtroppo è successo a loro, nel momento in cui dovevano essere  osannati e  gratificati per quanto avevano operato per il buon esito della più grande manifestazione  alpina … Ancora una cosa: dobbiamo un ringraziamento all’ Amministrazione  Comunale di San  Vittore O. che nella persona del vicesindaco  Marco  Zerboni  ha voluto aderire all’invito della nostra associazione nazionale  a  partecipare  alla nostra  Adunata cosa già avvenuta l’anno scorso  a Piacenza. E poi?  … la storia potrebbe finire  ma non posso tralasciare l’incontro e il familiare  aperitivo a casa del  nostro Andrea in quel di Mossano e l’abbraccio con il mio vecchio compagno di naja … si parla del  1972 … Un quadretto a parte merita  Davide, un ragazzino  di Cordenons. Avevamo  piantato la tenda vicino la sua casa:  questione di poco ed eccolo nella nostra tenda a giocare a carte, a voler dormire con noi, a mangiare  anche il risotto che non era il suo piatto preferito  … forse il menù alpino e/o la fame lo fece ricredere. Ci fotografò uno per uno affibbiando ad ognuno un sopranome fatto solo di simpatia. Ci siamo salutati al mattino  del lunedì, … la scuola … toccava a lui … a  noi  invece l’impegno di smontare la tenda. Il ricordo dei suoi occhi tristi, forse pieni di lacrime che non volevano uscire mi accompagna ancor oggi.

Pio

 


 
Links Correlati
· Inoltre Gruppo
· News by morang


Articolo più letto relativo a Gruppo:
Curiosità (Maggio 2015)


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"La festa è finita... gli alpini se ne vanno... (Giugno 2014)" | Login/Crea Account | 1 commento | Cerca Discussione
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: La festa è finita... gli alpini se ne vanno... (Giugno 2014) (Voto: 1)
di wq123 il
(Info Utente | Invia un Messaggio)
20180405

Luxuriantly Hanada half red bottom [www.christian-louboutinshoesoutlet.com] an acre



- houston rockets [kings.nbajerseysstore.com] Kind of nike roshe run [www.nike-free-runs.com] birds new orleans pelicans jersey [nuggets.nbajerseysstore.com] in half rayban [www.ralphlauren-polos.com.co] an acre mavericks jerseys [hornets.nbajerseysstore.com] Hanada



Listen chiefs jerseys [colts.nfl-jerseys.org] Yeah, true religion outlet [www.ferragamo-inc.co.uk] tweeted, jets jerseys [lions.nfl-jerseys.org] Xiu true religion jeans outlet [www.fitflop-outlet.com] Xiu, Cha polo outlet [www.polo-ralphlaurens.us.com] ......



Morning nike.se [www.nikefreerun-inc.co.uk] long been nfl jerseys [www.jimmychoo-shoes.com] awakened ray ban sunglasses [www.ray-bans.org.es] by the sound. giuseppe zanotti [www.handbagsoutlet.in.net] Almost burberry [www.burberbags.com] every day chi hair [www.chiflatiron-hair.com] like under armour shoes [www.uhren-stores.de] this, adidas.se [www.adidas-shoesoutlet.com] Nianzhao flowers, the rain supra footwear [www.supra-footwear.net] meaning. vans shoes [www.vans-shoesoutlet.co.uk] The ferragamo shoes [www.ferragamos.us.com] voice timberland outlet [www.timberlandboots-outlet.com] sounded very punctual, as the retro jordans [www.airmax.com.se] sun rises.



Yong in the yard, I oakley sunglasses [www.oakley-sbocco.it] listened suns jersey [pistons.nbajerseysstore.com] quietly: nfl jerseys [www.jimmychoo-shoes.com] That sounds hilfiger outlet [www.tommyhilfigerca.ca] as nike air max [www.nfljerseys-sale.com] if kate spade outlet [www.kate-spadebags.com] came falcons jerseys [giants.nfl-jerseys.org] from the mountains, as if moncler mens jackets [www.outlet-michaelskors.com] coming fitflop shoes [www.giuseppes-zanottishoes.com] from the versace [www.versaces-outlet.com] cloud, ray ban sunglasses [www.ray-bans.org.es] and mizuno running shoes [www.outletonline-michael-kors.co.uk] like air max 90 [www.airmax2015.net] the michael kors [www.mcm-bagsoutlet.com] mountain texans jerseys [titans.nfl-jerseys.org] came from polo outlet online [www.raybansoutlet.co.uk] ......



Oh, ferragamo [www.ferragamo.net.co] that prada tracksuits [www.outlet-true-religion.com] little bird sounds that gafas oakley [www.oakleysunglasses.org.es] way. Crisp, sweet. nj jerseys [thunder.nbajerseysstore.com] Cracking cracking, ralph lauren outlet [www.rl-ralphlaurenpolos.co.uk] trained, coach shop [www.coach-factorys.com] trained, mcm bags [www.mcm-backpacks.com.co] Yong burberry outlet online [www.calvin-kleinoutlet.com] Yong vans schuhe [www.vansschuhe.com.de] ...... philipp plein [www.pandora-jewelry.top] readiness to stay longchamp handbags [www.l

Leggi il resto di questo commento...




 
Web site powered by PHP-Nuke Versione WL-Nuke a cura di Weblord.it

All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2007 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke