Ana Sezione di Milano - Content
xxx
Associazione Nazionale Alpini - Gruppo di San Vittore Olona- Via Alfieri - 20028 San Vittore Olona (MI) tel: 3333450040 - m.a.alpinisvo@alice.it
Visita il sito
 Il Gruppo :
 Home
 Dove Siamo
 Storia del Gruppo

 Attivitą :
 Protezione Civile
 Squadra Intervento Alpino
 Scuole

 Mediateca :
 Immagini
 Biblioteca
 Archivio Articoli
 Archivio Notiziari

 Statistiche
 Web Links
 

 Downloads

Aggiungi ai preferiti

Contatta il webmaster
18:30:54
Data : 23-05-2018
GMT : +0200

 Cerca :
 Cerca nel sito :



 Cerca fuori :






pagine viste dal September 2007

 Linkaci :


Gruppo Alpini San Vittore Olona


User Info
Benvenuto, Anonymous
Nickname
Password
Codice di Sicurezza: Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza

(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ylq
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 54

Persone Online:
Visitatori: 20
Iscritti: 0
Totale: 20

Raduno 2° raggruppamento (Novembre 2015)
Sezione ANA Milano

RADUNO DEL 2° RAGGRUPPAMENTO

 

 

Sabato 17 e domenica 18 ottobre i gruppi alpini appartenenti alle Sezioni della Lombardia e
dell’Emilia-Romagna, si sono ritrovati per il raduno annuale a Busto Arsizio. Sono state due giornate molto partecipate e ben organizzate dalla sezione locale con la fattiva collaborazione delle istituzioni civili e  militari. Una numerosa partecipazione cittadina ha ancora una volta confermato quanto la gente apprezza gli alpini e li ritenga uno dei valori e riferimenti importanti. Sabato pomeriggio ci sono stati tre momenti significativi per gli onori previsti dal cerimoniale: il ritrovo in Piazza Trento e Trieste, la sfilata fino a Piazza San Giovanni e la S. Messa in basilica comprendendo  anche i momenti ufficiali di discorsi e onori resi. Domenica mattina il momento forte del raduno. Ben ventimila alpini e per solo due Regioni sono veramente tanti, hanno sfilato per le vie di Busto Arsizio con scritte e gagliardetti che testimoniavano la presenza della totalità dei gruppi alpini interessati all’evento.

Postato da morang il (377 letture)
(Leggi Tutto... | 5247 bytes aggiuntivi | 9 commenti | Voto: 0)



Questa sera parliamo in milanese (Novembre 2015)
Gruppo

 

QUESTA SERA PARLIAMO IN MILANESE

Questo è quanto ci suggeriva la scaletta dell’incontro che si è tenuto la sera del 18.10.c.m:  artefice di tutto il nostro Luciano Tacchia.  Dire che  Luciano abbia l’hobby della commedia, dell’arte connessa all’amore per la letteratura, per il  teatro è semplicemente riduttivo  lui è molto di più. Animato dalla passione per la commedia particolarmente in dialetto o vernacolo che si voglia dire, si prodiga oltre alla passione per raccontare, testimoniare e far conoscere quanto giorno dopo  giorno si rischia di seppellire nel dimenticatoio dei nostri giorni impregnati fino allo stordimento dall’informatica, dall’utilizzo di computer, di tablet e chi più ne ha più ne metta. La storia, la vecchia e pur sempre attuale cultura,  il come eravamo,  come parlavamo sta passando in secondo ordine;  lui si è impegnato perché tutto questo non avvenga. A suo tempo diede vita ad una compagnia teatrale che lo impegnò fino a pochi mesi fa: ora si occupa nell’insegnamento, in serate a tema con la volontà di continuare questa “avventura” che lo entusiasma  da sempre  giorno dopo giorno. 

Postato da morang il (340 letture)
(Leggi Tutto... | 7745 bytes aggiuntivi | 13 commenti | Voto: 0)



Esercitazione della Sia (Novembre 2015)
Squadra Intervento Alpino

ESERCITAZIONE DELLA S.I.A.

 

Era il febbraio del 2002 quando, nel corso dell’esercitazione mensile della S.I.A. sulla ferrata del Monte Due Mani nel lecchese,  l’Alpino Francesco Figel Capogruppo di Arconate, periva in un tragico incidente sulle montagne che tanto amava. Lo scorso 11 ottobre, a distanza di 13 anni, la squadra è tornata ufficialmente a percorrere quello che è stato l’ultimo sentiero percorso dal nostro amico e lo ha fatto anche nel suo ricordo in una giornata più primaverile che autunnale tanto da attirare numerosi escursionisti che a volte “facevano coda” sui tratti attrezzati.  E’ stata una bella giornata nel corso della quale abbiamo potuto anche mettere in pratica alcune tecniche di sosta in parete e, con l’aiuto di tutti, tutti siamo arrivati in vetta chi compiendo l’intero percorso e chi, come il sottoscritto ha preferito saltare i tratti più ostici usufruendo del ripido sentiero che costeggiava la ferrata.

Postato da morang il (366 letture)
(Leggi Tutto... | 2946 bytes aggiuntivi | 6 commenti | Voto: 0)



A proposito di.. (Novembre 2015)
ANA

 

A PROPOSITO DI …

… sono le ore 20. Casualmente alla TV sento la voce del Papa che chiede perdono al mondo intero per quanto di negativo  è stato compiuto dalla Chiesa. Chissà  perché automaticamente quel poco di cervello che mi ritrovo si è messo in funzione  … ogni tanto succede … E’ cosa degli ultimi mesi, giorni, quando,  ogni due per tre  tutti i mezzi di comunicazione erano  in piena attività e  ti ritrovavi costantemente sommerso da immagini di bagnarole e barconi carichi di umanità … tantissimi arrivavano a riva,  qualcuno veniva onorato da una corona di fiori buttata in mare tomba di tanti disgraziati che non ce l’avevano fatta ma il nostro mondo civile, le nostre autorità  erano, sono  coerenti al proprio senso del dovere, di compartecipazione a questo lutto. Nelle case, nelle piazze, nei bar  quasi da subito  scatta  il “buon senso” del mondo  occidentale  pronto a suggerire soluzioni :  le più svariate e sicuramente le più  risolutive a questo  “ improvviso “  dramma  di portata europea e oltre.  

Postato da morang il (1450 letture)
(Leggi Tutto... | 6322 bytes aggiuntivi | 6 commenti | Voto: 0)



Raduno 2° Raggruppamento (Ottobre 2015)
Sezione ANA Milano

RADUNO 2° RAGGRUPPAMENTO

 

Nei giorni 17 e 18 ottobre la città di Busto Arsizio ospiterà il Raduno del 2° Raggruppamento. Per chi non ne fosse a conoscenza si tratta di una manifestazione seconda solo all’Adunata Nazionale e vedrà riunirsi nella nostra zona tutti gli alpini appartenenti alle Sezioni della Lombardia e dell’Emilia Romagna e si parla di migliaia e migliaia di persone. Naturalmente sarà DOVERE di ogni iscritto all’Associazione essere presente a tale manifestazione anche perché non ci sono scuse che tengano, ne’ di lontananza, di viaggio o di giornate perse, con una domenica mattina si può adempiere l’obbligo morale di esserci, e se poi ci aggiungiamo il sabato pomeriggio precedente, allora il risultato sarà ancora più appagante. E’ questa anche un’occasione unica, senza dovere aspettare il 2019 per l’Adunata Nazionale a Milano, per poter far vedere alle nostre mogli, figli e famiglie, seppur in formato ridotto, cosa è un raduno alpino e penso che una simile eventualità per viverlo da vicino (in tutti i sensi) non si ripeterà facilmente. Quando si legge sulla stampa, anche nazionale, che la gente che ha avuto la fortuna di avere una Adunata o un Raduno nella propria città si augura che la si possa ripetere al più presto, non si può che auspicare che chi ha la possibilità di viverla vicino a casa non si lasci scappare l’occasione.

E QUESTO AVVISO E’ DESTINATO SOPRATTUTTO AI FAMIGLIARI DEGLI ALPINI: FATEVI ACCOMPAGNARE IL 17 E 18 OTTOBRE A BUSTO ARSIZIO PER VEDERE E CONOSCERE GLI ALPINI DA VICINO.

Postato da morang il (254 letture)
(Leggi Tutto... | 6 commenti | Voto: 0)



Cimitero degli Alpini (Ottobre 2015)
Gruppo

CIMITERO DEGLI ALPINI

Era l’aprile del 1917, mancava poco più di un anno alla fine della 1° Guerra Mondiale ed in alta Val Malenco nel giro di pochi giorni  ben 24 giovani Alpini del 5° persero tragicamente la vita. Il 1° aprile, dopo le abbondanti precipitazioni nevose dei giorni precedenti, una grossa valanga staccatasi dalle pendici del Sasso Nero, scese a valle e si abbatté sul Rifugio Musella dove erano distaccati 28 Alpini e 9 di loro perirono subito sotto le macerie, vanamente soccorsi dai loro commilitoni che erano scampati alla furia della montagna. Il giorno successivo, il 2 aprile, una colonna di 42 Alpini proveniente dal Rifugio Marinelli e diretta a sua volta al Musella, nel risalire il versante verso la Bocchetta delle Forbici, veniva anch’essa investita da una nuova valanga staccatasi dalla cima occidentale della cima Musella. 15 di loro furono sommersi dall’enorme massa di neve, trascinati a valle e non furono trovati in tempo, malgrado i soccorritori avessero lavorato tanto alacremente quanto inutilmente per salvare le loro vite per tutto il corso della giornata e della notte. Tutto ciò ebbe grande rilievo non solo nella valle, ma in tutta Italia ed è con spirito di riconoscenza e rispetto che nel corso della mia vacanza di alcuni giorni a fine agosto in Val Malenco che ho voluto andare presso il Cimitero dedicato a questi giovani mai diventati vecchi, che sorge nel vallone dello Scerscen  ai piedi del Bernina e dei ghiacciai che ancora fanno corona al monumento. Ho voluto lasciare un ricordo del Gruppo alla memoria di questi Bocia perché fin quando ci sarà un Alpino il loro ricordo non svanirà.

Franco

Postato da morang il (247 letture)
(Leggi Tutto... | 8 commenti | Voto: 0)



Un saluto a Nazarena (Ottobre 2015)
Gruppo

UN SALUTO A NAZARENA

Eravamo anche preparati anche se speravamo sempre. Da quando la notizia che Nazarena soffriva per il “ male del secolo “ grande era la preoccupazione di chi la conosceva. Cercavamo di partecipare, con parole di circostanza, la nostra vicinanza al marito Fiorenzo e al fratello Pio ma il timore che la situazione si aggravasse era in noi. Poi la notizia che tutti temevamo è arrivata: Il funerale è mercoledì 26 Agosto alle ore 10 “. Tantissima gente ha presenziato alla cerimonia accompagnandola nell’ultimo suo viaggio, testimoniando al marito Fiorenzo, alle figlie Chiara e Valentina e al fratello Pio l’affetto e la stima che Nazarena si era conquistata. Personalmente però ho realizzato il suo distacco dopo 15 giorni al disnarello di Settembre. Entrando in sede ho guardato verso sinistra della sala dove, davanti alla finestra, era solita sedersi. La vedevo sempre quando arrivavo e sempre dopo di lei ( e di quasi tutti…. ). Sempre sorridente, cordiale, la prima a salutarmi;  attenta a tutti, insomma una compagnia piacevolissima..  Quando, la sera di venerdì 10 Settembre, sono entrato in sede ho guardato inconsapevolmente verso sinistra e, davanti alla finestra, Nazarena non c’era…  E’ allora che, dopo averla vista ammalata a casa e all’ospedale, dopo aver seguito il suo funerale, solo in quel momento ho capito che ci aveva definitivamente lasciato. La prima mia reazione è stata quella di cercare Fiorenzo e lui, l’amico mio ma soprattutto l’amato marito, c’era e mi ha fatto piacere. Nazarena voleva sicuramente che il suo Fiore non si chiudesse nel dolore, isolato da tutti; stare insieme ai suoi amici alpini lo aiuterà sicuramente a superare il grande dolore di questa perdita. Il suo ricordo ci accompagnerà sempre nei nostri ritrovi e cercheremo di essere sempre sereni perché così voleva lei. Ciao Nazarena, alpina di fatto e, ma già lo fai, guarda  il nostro gruppo.

                                                                  Luciano

Postato da morang il (330 letture)
(Leggi Tutto... | 4 commenti | Voto: 0)



Targhe Figel e Mazzucchi (Ottobre 2015)
Squadra Intervento Alpino

TARGHE FIGEL E MAZZUCCHI

Domenica 6 settembre si è ripetuto l’annuale pellegrinaggio dei Soci della S.I.A. al bivacco sulla vetta del Monte Due Mani, rilievo situato tra Grigna e Resegone, dove è posta la targa in ricordo del nostro socio ed amico Francesco Figel caduto proprio sul Due mani nel 2002 nel corso di una uscita addestrativa della Squadra. Erano presenti due figli di Francesco che con un amico hanno condiviso con noi questa giornata dedicata al loro papà ed insieme a loro, raggiunta la vetta, ci siamo fermati in un attimo di raccoglimento al termine del quale ho recitato la Preghiera dell’Alpino per Francesco e per tutti i nostri amici che ci hanno lasciato a causa dell’amore della montagna ma che non dimentichiamo e che ogni anno vogliamo ricordare. La settimana prima altri soci della Squadra si erano recati in Grigna per una analoga cerimonia questa volta dedicata all’omaggio e al ricordo di Giorgio Mazzucchi figlio dell’alpino Franco che in sua memoria ha voluto fondare la nostra squadra e dedicarsi alla prevenzione degli incidenti in montagna e al volontariato.

Franco

Postato da morang il (410 letture)
(Leggi Tutto... | 8 commenti | Voto: 0)



Raduno al Contrin (Settembre 2015)
Gruppo

Raduno al Contrin

 

In occasione del 32° raduno al rifugio Contrin, che si trova sulle dolomiti ai piedi della Marmolada, organizzato dalla sezione di Trento, il 28 giugno del corrente anno tre membri del gruppo, ed in particolare io il capogruppo e un terzo socio, abbiamo deciso di partecipare alla cerimonia. Dopo aver preventivamente prenotato il posto presso il rifugio, ci siamo organizzati per poter partecipare, certo che, essendo la prima volta eravamo dubbiosi su tutto ma non poteva andare meglio. Partiti di buon mattino, visto la distanza da percorrere, abbiamo subito intrapreso il viaggio per raggiungere Alba di Canazei dove inizia l’attacco del sentiero che dopo un’ora e mezza  circa ci consente di giungere al rifugio. Il viaggio è stato fortunatamente tranquillo e senza traffico, quindi giunti ad Alba a metà mattina ci siamo subito documentati su come raggiungere il rifugio.

Postato da morang il (265 letture)
(Leggi Tutto... | 5333 bytes aggiuntivi | 5 commenti | Voto: 0)



Pellegrinaggio in Ortigara (Settembre 2015)
Gruppo

Pellegrinaggio all’Ortigara

 

Come da ogni anno siamo abituati a fare, anche questa volta ci siamo organizzati per recarci in vetta al monte Ortigara il quale è stato luogo di una sanguinosa battaglia tra italiani e austriaci. Quest’anno abbiamo deciso come giorni di uscita il 25 e 26 luglio, e a differenza degli scorsi anni abbiamo aggiunto come tappa il Salto dei Granatieri. Partiti di buon mattino e, dubbiosi sulle previsioni meteorologiche, giunti a Roana con tempo buono, abbiamo intrapreso il giro delle gallerie e trincee che a ridosso della Val Sugana si susseguono tra strapiombi e panorami mozzafiato. Con l’ausilio di torce elettriche abbiamo potuto percorrere tutto l’itinerario propostoci dal nostro consigliere Pio il quale ha accompagnato me e il capogruppo lungo questo bellissimo giro. Partendo a piedi da Piazzale Principe si giunge, dopo un susseguirsi di trincee e gallerie, a Piazzale dei Granatieri, lì si può visitare una bellissima chiesetta e sostare al rifugio, dopo di che si percorre un sentiero ad anello che si richiude da dove siamo partiti.

Postato da morang il (367 letture)
(Leggi Tutto... | 4751 bytes aggiuntivi | 4 commenti | Voto: 0)



L'estate della SIA - Valsassina e 5° Alpini (Settembre 2015)
Squadra Intervento Alpino

L’ESTATE DELLA S.I.A.  VAL SASSINA E 5° ALPINI

Anche durante il periodo estivo i volontari della S.I.A. non hanno oziato e, rispettando il programma addestrativo hanno effettuato due uscite: la prima il 28 giugno ai Piani di Bobbio sopra Barzio per  la prevista salita alla ferrata Pesciola, una delle più impegnative delle nostre Prealpi ed infatti alla fine solo il nostro Giovanni è riuscito ad arrivare in vetta rispettando la tabella di marcia, mentre il sottoscritto ha dovuto abbandonare dopo l’attacco per problemi fisici.  E’ stato comunque un buon allenamento anche in previsione di quello che ci aspettava a fine luglio e precisamente i giorni 25 e 26 quando l’intera squadra è andata in trasferta in alta Valfurva per rendere omaggio al Rifugio che per antonomasia rappresenta il nostro Corpo: il Quinto Alpini.

Postato da morang il (276 letture)
(Leggi Tutto... | 7477 bytes aggiuntivi | 5 commenti | Voto: 0)



Ciao Cavalier Molettin (Luglio 2015)
Gruppo

CIAO CAVALIER MOLETTIN

Un altro grande Vecio del Gruppo ci ha lasciati: Carlo Sangalli di Pogliano Milanese è andato avanti a fine maggio raggiungendo nel Paradiso di Cantore i compagni di naia che lo avevano preceduto. Purtroppo una parte dei Soci del nostro Gruppo, praticamente i giovani e quelli entrati negli ultimi anni non hanno avuto la possibilità di conoscerlo ed è un peccato perché Carlo era una persona che valeva la pena di incontrare ed è stato uno dei protagonisti della nostra vita associativa per un periodo certamente denso di novità  e cambiamenti, quando per intenderci c’è stato il ricambio generazionale tra i reduci e noi (allora) bocia. Purtroppo le sue precarie condizioni di salute lo avevano allontanato dalla vita attiva del Gruppo e negli ultimi anni non frequentava più la Sede anche se non mancava mai, quando lo andavo a trovare, di informarsi sull’operato del Gruppo e di come procedevano le cose tra di noi non mancando mai di insistere sul fatto che l’armonia doveva sempre regnare tra i Soci.

Postato da morang il (403 letture)
(Leggi Tutto... | 4446 bytes aggiuntivi | 4 commenti | Voto: 0)



Ciao Carlo (Luglio 2015)
Gruppo

Ciao,  Carlo

 

Mercoledì 27 Maggio abbiamo accompagnato al cimitero il nostro vecio Carlo Sangalli. Era il vecio del gruppo ( 88 anni ) e da un po’ non lo vedevamo ma, come sempre succede,  quando ti arriva la telefonata ti rattristi e, col pensiero,  cerchi un ricordo di lui. Era una bella persona, semplice il che in una persona è una qualità difficile da raggiungere. La semplicità di Carlo era essenzialità. Lo ricordo quando, qualche anno fa, si andava nelle scuole per il 4 Novembre; adesso continuiamo ad andarci ma lui, da qualche tempo, non c’era e mi mancava tanto. Carlo era l’unico del gruppo che “  aveva fatto la guerra “ e precisamente la seconda guerra mondiale e questo per me costituiva  un motivo di orgoglio averlo nel nostro gruppo. Ma lui non ne faceva motivo di arroganza, di prosopopea ma in maniera  pacata e semplice rispondeva alle  domande ( sempre uguali ) che ogni anno gli scolari gli rivolgevano. Stimato  e apprezzato da tutti noi e anche in paese come abbiamo sentito dalle parole rivoltegli nell’omelia della cerimonia funebre. Eravamo tanti del Gruppo ( ben 14 !!! ) e Carlo avrà apprezzato come hanno fatto la moglie, i figli, i nipoti e tutti i presenti. Adesso è andato avanti………    Ciao Carlo, bella persona!

 

Luciano

 

 

Postato da morang il (344 letture)
(Leggi Tutto... | 4 commenti | Voto: 0)



Ponte Selva (Luglio 2015)
Gruppo

 

 

PONTE  SELVA  7.6.2015

Come da calendario la sezione A.N.A. di Milano si ritrovò all’annuale appuntamento nella pineta  di Ponte Selva nei pressi di Clusone (Bg) tanto  al fine  di enunciare le coordinate geografiche dell’incontro. Giornata più che splendida  esaltata da sole e presenza di tante penne nere milanesi e non, convenute all’appuntamento. Anche “i prodi” del San Vittore  Olona non potevano mancare e quindi presenti alla cerimonia d’onore ai caduti con alzabandiera, corteo e S.ta Messa celebrata presso la chiesetta attigua al collegio  nella quale riposa la salma di Mons.  Antonietti  che ha voluto  questa realtà in soccorso ai tanti orfani del dopo guerra: ora  diventata centro di vacanze, di incontri per  gruppi sportivi  o di interesse culturale/educativo  … sarebbe un vero peccato che questa  si perdesse nel dimenticatoio e nel degrado totale. Detto ciò oltre al festeggiamento del 50.mo° di questo appuntamento, la sezione gratificò il gruppo di San Vittore  O. con una targa premiando il nostro notiziario:  che dire se non  ringraziare la commissione  aggiudicatrice … e applaudirci solo un pochino  e  non per scaldarci le mani …  

Postato da morang il (270 letture)
(Leggi Tutto... | 8021 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



Corsi di Specializzazione di P.C. (Luglio 2015)
Protezione Civile

CORSI DI SPECIALIZZAZIONE DI

PROTEZIONE CIVILE

 

 

Continuano i corsi di specializzazione riservati ai volontari di P.C. e previsti, quale obbligo dalla normativa vigente, per fornire agli operatori una adeguata preparazione che li autorizza ad operare in situazioni sia di esercitazione che di emergenza utilizzando attrezzature per le quali è prevista una specifica qualifica autorizzata da un Ente competente. Nei giorni 30 e 31 maggio ci siamo quindi ritrovati nuovamente a Ponte Selva, ospiti della casa dell’Orfano di Mons. Antonietti per una due giorni intensissima dedicata allo studio, manutenzione ed utilizzo delle idrovore e pompe indispensabili in situazioni di esondazione di fiumi ed allagamenti di abitazioni ed infrastrutture, nonché allo studio ed agli interventi da mettere in atto in ambito idrogeologico con particolare riferimento alle situazioni di rischio nel territorio ed alle azioni da intraprendere per evitare, o quantomeno contenere gli episodi esondazione di fiumi ed erosione o infiltrazione degli argini.

Postato da morang il (475 letture)
(Leggi Tutto... | 7898 bytes aggiuntivi | 7 commenti | Voto: 0)



Serata Musicale (Luglio 2015)
Gruppo

29.5.2015  SERATA MUSICALE

Dopo  fanfare, bande musicali in quel dell’Aquila  anche  nella nostra sede la musica è venuta a farci visita: artefice di tutto il nostro amico Stefano  Quaglia in qualità di insegnante di musica che  da  tempo ci aveva espresso il desiderio sulla fattibilità di una manifestazione  musicale in casa nostra. Aveva … “ fra le mani” due suoi studenti, a parere suo, due promesse che meritavano un test, un  contatto con il pubblico,  che avrebbe fatto loro solo del bene:  la nostra sede era idonea allo scopo e lui era talmente  entusiasta dei suoi  allievi che non si poteva dire di no: ne è valsa la pena  e quella sera i due fratelli Gabriele e Francesco Luraschi ci hanno  dimostrato come l’impegno e l’amore per questa disciplina favoriscano dei veri risultati.  Va detto che uno dei due, mi sfugge il nome  del più piccolo, si fosse accostato solo da pochi mesi alla musica, al pentagramma, al suo flauto. Considerando l’età e il fatto di essere agli inizi, è riuscito, sempre sotto la guida di Stefano a presentare dei brani dove con una base musicale suonava da primo flauto.

Postato da morang il (325 letture)
(Leggi Tutto... | 6025 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



Adunata Nazionale: il volo dell'Aquila (Giugno 2015)
Gruppo

ADUNATA NAZIONALE: IL VOLO DELL’AQUILA

 

E venne il giorno dell’ 88° Adunata Nazionale in quel de L’Aquila ancora ferita dalla terribile notte del 6 aprile del 2009 quando il terremoto, con una intensità del 9° grado, si scrollò di dosso case e monumenti con secoli di storia e provocò la morte di 309 persone, 1600 feriti e circa 80.000 sfollati molti dei quali ancora oggi vivono nelle strutture sorte nell’immediata emergenza. Ma L’Aquila forte e gentile come le sue genti, aspettava l’occasione di rialzare la testa, di poter tornare a vivere in maniera “normale” seppur per qualche giorno e pur tra impalcature e putrelle di sostegno che ancora oggi sono parte integrante del panorama del centro città che purtroppo molti giovani aquilani conoscono solo in questa veste. E così, perdonate l’immodestia, ma penso che noi alpini che abbiamo voluto essere a L’Aquila per questa nostra Adunata abbiamo contribuito a rendere possibile questo sogno realizzando il desiderio di vedere ancora i corsi e le stradine del centro invase da migliaia di persone felici di ritrovarsi come sempre tra alpini e consapevoli di partecipare a una Adunata diversa ed unica nella storia dell’A.N.A.

Postato da morang il (466 letture)
(Leggi Tutto... | 8821 bytes aggiuntivi | 4 commenti | Voto: 0)



Piccolo diario (Giugno 2015)
Gruppo

PICCOLO DIARIO

... mi sembra giusto ricordare quanto di bello è avvenuto in questi ultimi giorni, a partire dal 25 aprile quando il nostro gruppo alpini, secondo me, ha ben figurato per numero e l’immediato riconoscimento  per la comune camicia, fra i partecipanti al corteo. Con un po’ di rammarico o tristezza, comunque la si voglia vedere, è la costante  minor partecipazione popolare a questo evento di storica importanza avvalorando  il vecchio adagio che ricorda: una nazione senza memoria ripeterà all’infinito gli errori  fatti in precedenza. Speriamo di essere smentito. Continuando in questa piccola relazione mi piace ricordare le ore trascorse con il gruppo scout Legnano 1 qualche giorno dopo. Ho avuto sempre uno sguardo di simpatia  verso  questo movimento  giovanile, questi  ragazzi impegnati in un particolare momento della loro vita dove il motivo principale del loro essere assieme  nasce con lo scopo di educarsi alla vita, conoscere ed  apprezzare  la collaborazione  di gruppo, di  adattarsi  alle varie modalità di vita  occasionali o addirittura create, vedi il dormire in tenda, lavarsi con l’acqua  fredda, camminare con zaino in spalla o ubbidire  ad  un fischio che mi ha tanto ricordato quello del nostromo in marina. 
 

Postato da morang il (491 letture)
(Leggi Tutto... | 7124 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Voto: 0)



Sotto assedio (Giugno 2015)
Gruppo

SOTTO ASSEDIO

Vedendo le terribili immagini delle devastazioni causate alla nostra città e nelle immediate vicinanze della nostra sede sezionale ad opera di un manipolo di criminali venuti addirittura dall’estero con la sola intenzione di distruggere ogni cosa indipendentemente dalla motivazione, ed essendo in procinto di partire per la nostra Adunata nazionale che vedrà centinaia di migliaia di persone sfilare per ribadire l’orgoglio di essere italiani, penso che se fossi un agente dell’ordine e potessi scegliere, la destinazione del servizio sarebbe scontata. Ma quello che più mi fa male è il vedere vanificato il lavoro delle forze di polizia che ben due giorni prima avevano identificato e fermato diversi di questi teppisti salvo poi sentirsi dire dal solito giudice che non potevano essere espulsi e lasciandoli quindi liberi di perpetrare le loro nefandezze in barba di ogni regola del vivere civile e forti del fatto che le disposizioni delle forze dell’ordine erano di impedire che uscissero dalla zona evitando lo scontro che avrebbe avuto ben più tragiche conseguenze.

Postato da morang il (411 letture)
(Leggi Tutto... | 3550 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



Esercitazione S.I.A. (Maggio 2015)
Squadra Intervento Alpino

ESERCITAZIONE S.I.A.

Domenica 12 aprile un manipolo di volontari della S.I.A. si sono dati appuntamento a Rancio, sopra Lecco, per l’esercitazione mensile che prevedeva un addestramento in parete presso la falesia alle pendici del monte S. Martino lungo il sentiero che porta al Rifugio Piazza. Dopo i convenevoli, ci siamo subito incamminati precedendo un folto gruppo di ragazzi e ragazze del CAI che avevano la stessa nostra destinazione nell’ambito del loro programma di insegnamento riguardo la progressione in parete e siamo quindi giunti in anticipo alla falesia dove il nostro Giovanni ha incontrato un vecchio amico super attrezzato con il quale ha rivissuto i tempi della naia. Giusto il tempo di attrezzare la salita e siamo stati raggiunti dalla marea del CAI, la cui istruttrice ha iniziato immediatamente ad illustrare le tecniche di sicurezza, decidevamo quindi di lasciare a loro, ben più numerosi, tutta la zona comprendente diverse vie di salita e ci spostavamo più a ovest e precisamente all’inizio del sentiero attrezzato. Tolti nuovamente tutti i nostri “ferri” si procedeva ad attrezzare nuovamente la parete ed a turno, sotto lo sguardo vigile di Giovanni, abbiamo effettuato diverse salite tutte comunque improntate al fattore sicurezza e a tutte le tecniche necessarie a salire e discendere riducendo al minimo il fattore rischio perché in montagna la prima regola è quella di divertirsi senza rischiare inutilmente. Questa regola purtroppo sembra non essere recepita da tutti infatti, mentre facevamo la nostra lezione, abbiamo lasciato spazio ad alcune coppie che salivano senza nessuna protezione, neppure un cordino che avrebbe potuto frenare una eventuale caduta che pur non avvenendo ad una altezza vertiginosa, poteva provocare seri danni, fortunatamente in un paio di occasioni uno dei due ha dato forfait rinunciando alla salita: saggia decisione. Un ringraziamento sentito va al nostro caposquadra che ha avuto la pazienza di starci a spiegare i vari nodi, le tecniche di assicurazione ed autoassicurazione, il recupero e la messa in sicurezza durante la sosta in parete, cose queste che torneranno certamente utili sia in montagna che in eventuali interventi di Protezione Civile dove potremmo essere chiamati ad assicurare il volontario che opera in ambiente difficoltoso.

Franco

 

Postato da morang il (348 letture)
(Leggi Tutto... | 5484 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



Rendi forti le nostre armi ... (Maggio 2015)
Gruppo

RENDI FORTI LE NOSTRE ARMI…

 

E come prosegue la nostra Preghiera tutti noi lo sappiamo, così come lo sanno quei parroci che ultimamente non ne consentono la lettura magari durante il funerale di un Vecio che viene accompagnato nel suo ultimo viaggio, costringendo i suoi amici alpini a recitarla fuori dalla Chiesa, sul sagrato, prima della tumulazione. Chissà perché ho associato questa immagine a quanto visto al TG dopo le tremende immagini che giungevano dal Kenia dove si è avuta l’ennesima mattanza di giovani nell’università, colpevoli solo di essere cristiani, grazie anche alle “mancanze organizzative” di una polizia che è intervenuta diverse ore dopo il fatto, ed il secondo servizio in scaletta dove si vedevano i nostri parlamentari che uscivano provati ed esausti dall’aula dopo l’ennesima, e come sempre infruttuosa, seduta dedicata all’eterna riforma elettorale. In entrambi i casi associo questi comportamenti a quello dell’orchestra del Titanic che, mentre la nave affondava, continuava a suonare come se niente fosse, con l’unica differenza che in quel caso gli orchestrali non potevano fare altrimenti, mentre oggi serve una decisa e responsabile presa di posizione su una vicenda che non ha precedenti nella storia moderna e che minaccia tutto il modo di vivere del mondo occidentale e quindi del nostro mondo.

Postato da morang il (253 letture)
(Leggi Tutto... | 3636 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



Curiositą (Maggio 2015)
Gruppo

CURIOSITA’

L’ho scoperta per caso questa  “ curiosità “ ed è talmente curiosa che mi permetto di girarvela: se poi la conoscete già, va bene niente di grave. A me è piaciuta da subito e per questo  …. insomma, mi direte, di che cosa si tratta?  della Regola delle  10 P. L’origine di questo enunciato, a detta di alcuni, si perde nella nebbia dell’antica Grecia, altri lo  attribuiscono alla tradizione pugliese,   addirittura sembra campeggi  nello stemma di qualche casato e via di questo passo … comunque sia la valenza di  quanto viene dichiarato è di innegabile attualità per tutti, nessuno escluso: sarebbe auspicabile che per ciascuno di noi, a partire dal sottoscritto, sia ritenuta l’etica fondamentale nel rapporto fra persone che si ritengono civili. In ossequio  alla legittima curiosità eccovi il testo:  Prima Pensa Poi Parla  Parole Parole Poco Pensate Portano Pena: voilà, svelato il mistero delle 10 P  che ve ne pare?  a me sembra che come deterrente, o meglio, regola di vita  sia molto valida. Mi lascia basito la costante visione di persone di ogni ceto, di ogni età incollate  a telefoni e/o cellulari: passeggiando, in  macchina, in casa, nei posti più disparati: spero che  tutta quell’alluvione di parole sia regolamentata   da questa regola: ma forse rimane solo una speranza, un pia illusione …

                                                                                             Pio

Postato da morang il (8232 letture)
(Leggi Tutto... | 4 commenti | Voto: 0)



La Festa del Gruppo e le Attivitą del 2014 (Aprile 2015)
Gruppo

LA FESTA DEL GRUPPO E LE ATTIVITA ‘ DEL 2014

 

 

In questo mese di marzo due sono state le iniziative: la festa del gruppo del  15 marzo e la proiezione del DVD con le attività dell’anno 2014. La prima ha visto una grande partecipazione con tutti i coperti esauriti compresi i posti dell’ufficio e  cucina ( insomma era libero solo il bagno !!!! ) mentre la proiezione delle attività dell’anno 2014 ha visto la partecipazione di poche persone  ( 12 uomini e 1  donna ) decisamente pochi per apprezzare il lavoro dei      magnifici tre ” ( Angelo, Enrico e Maurizio in ordine alfabetico ). Veniamo ai dettagli. La festa del gruppo è iniziata alle 9,30 con alzabandiera e tanta partecipazione di alpini, simpatizzanti, autorità civili e, sempre graditi, gli amici carabinieri. La banda numerosa e ben intonata ha alternato motivi in sintonia con l’evento ( Inno di Mameli, la leggenda del Piave, Silenzio, Trentatrè ) ad altri ( marce, motivi popolari, canti alpini ) sempre ben eseguiti e apprezzati da tutti. La S. Messa, celebrata per l’occasione al Santuario, è stata apprezzata da molti fedeli e amici del nostro gruppo e Don Davide ci ha rivolto parole che ci hanno fatto piacere e riempiti di orgoglio.

Postato da morang il (249 letture)
(Leggi Tutto... | 4712 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



A proposito... (Aprile 2015)
Gruppo

 

A  PROPOSITO ….

 

… della festa del gruppo (15.03.2015): questo titolo mi è venuto  da subito  ieri sera 20.c.m. quando  in sede è stato trasmesso il DVD  che illustrava  l’attività  sociale   svolta nell’anno 2014. E’ d’obbligo un vero GRAZIE  al nostro “reparto audio- video” che di ore ne ha trascorse tante a smanettare con telecamera e PC al fine di raggiungere un buon risultato.  Non c’è che dire: la carne al fuoco è  stata tanta, era lì da vedere  però …  però durante la visione del filmato il mio  pensiero è uscito dalla nostra sede,  si è perso riflettendo su quanto  fatto durante l’anno trascorso , sul come  e su  chi  si era  impegnato  … non so quanto sia giusto o errato riflettere  su  quanti si fossero tirate su le maniche ma ti viene spontaneo. Si dice che in tutti i  gruppi la malattia sia la stessa,  a dire che pochi tirano il carretto e più di qualcuno  ci sale sopra orgoglioso dei risultati ottenuti  con l’impegno degli altri: questo non è bello né onesto. Non è una lamentela ma un rimarcare un comportamento che non  fa onore a chi è  iscritto ad un gruppo, qualunque sia e rimane  soltanto  un nome su di un’ elenco  e  niente  più.
Postato da morang il (258 letture)
(Leggi Tutto... | 8270 bytes aggiuntivi | 4 commenti | Voto: 0)



Esercitazione di P.C. (Aprile 2015)
Protezione Civile

ESERCITAZIONE DI P.C.

 

Come ho avuto occasione di spiegare nell’articolo dello scorso mese parlando del corso per motoseghisti riservato ai volontari di Protezione Civile, prosegue il programma addestrativo riservato agli operatori che devono, per legge e per garantire la sicurezza propria e di chi usufruisce della nostra opera, acquisire dimestichezza con le attrezzature che vengono utilizzate nel corso delle emergenze. Sabato 7 marzo presso il 3P, la nostra centrale operativa posta a Cesano Maderno, si è tenuta una lezione relativa al montaggio delle tende pneumatiche del Dipartimento di P.C. in dotazione alla Colonna Mobile della Regione Lombardia della quale fa parte il nostro nucleo sezionale. E’ stata indubbiamente una esperienza utile in quanto personalmente la mia ultima esperienza del genere, tra l’altro in piena emergenza, risale al 1999 in occasione del terremoto in Abruzzo quando fu allestito il Campo Globo e il ricordo tornava naturalmente ai giorni passati a montare le tende pneumatiche destinate alla popolazione terremotata.

Postato da morang il (412 letture)
(Leggi Tutto... | 5087 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0)



Iniziative di Febbraio (Marzo 2015)
Gruppo

INIZIATIVE  di  FEBBRAIO

 

 

Eccoci qua a raccontare delle due iniziative di Febbraio 2015: il disnarello e l’appuntamento con il coro di Magenta. Sul disnarello vale quello che commentiamo da sempre. Bello, buono, simpatico, partecipato e tutti che si trovano bene in un clima cordiale e sereno. Merito degli alpini ed in particolare di quelli che, nel nostro gruppo, si impegnano e riescono sempre a trasmettere una immagine costruttiva e positiva. Bravi davvero e ci vediamo al prossimo 15 Marzo per il pranzo della festa del gruppo. Due parole in più sul coro di Magenta. Come oramai accade da qualche anno gli amici del coro ANA di Magenta vengono per far trascorrere un piacevole pomeriggio agli ospiti della Casa Famiglia Don Giovanni Giuliani. Erano un bel numero ( ventisette per la precisione ) ed hanno cantato benissimo una quindicina di canzoni alpine e anche no,  diretti dal maestro Elio Garavaglia che li guida dal novembre 1993 anno di costituzione del coro.

Postato da morang il (278 letture)
(Leggi Tutto... | 3697 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Voto: 0)



Uscita S.I.A. (Marzo 2015)
Squadra Intervento Alpino

USCITA S.I.A.

Domenica 22 febbraio la Squadra si è recata in valle D’Aosta e precisamente nella valle di Champorcher per effettuare una salita al Dondena. La giornata, iniziata veramente male con una pioggia incessante fino all’uscita dell’autostrada, e da neve una volta arrivati a Champorcher, ci ha comunque regalato dopo circa un’ora di salita, la bella sorpresa di una giornata splendida con un sole a volte troppo invadente e un panorama unico. Salivamo infatti nel bosco tra muri di neve fresca e l’unico neo è stato quello di dover cambiare l’itinerario originale in quanto il sentiero del Re, che avremmo dovuto percorrere, era troppo pericoloso per via dell’accumulo di neve fresca ed al pericolo evidente di valanghe. Optavamo quindi per la salita a bordo pista che ci portava comunque in quota dove finalmente potevamo attraversare la valle e riportarci sul versante originario in condizioni comunque di sicurezza anche se a quel punto la salita si è fatta davvero dura, specie per il sottoscritto, tanto da farci decidere (erano già le 12,30) di interrompere la salita e di fermarci presso una baita per consumare il rancio rigorosamente al sacco.

Postato da morang il (358 letture)
(Leggi Tutto... | 3013 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Voto: 0)



Notizie dalla Protezione Civile (Marzo 2015)
Protezione Civile

NOTIZIE DALLA PROTEZIONE CIVILE

Sabato 14 e domenica 15 febbraio i volontari del Nucleo di Protezione Civile Sezionale hanno partecipato al corso specialistico per l’utilizzo delle motoseghe, organizzato in quel di Clusone ospiti della casa dell’orfano di Ponte Selva. Questi corsi sono oramai diventati obbligatori per tutti gli operatori di P.C. che devono essere, per legge, in possesso di attestati comprovanti la partecipazione e le prove sostenute per poter utilizzare mezzi e strumentazioni utilizzati nel corso di operazioni di emergenza e di esercitazione. La legge infatti è diventata severa per quanto riguarda l’appartenenza alle organizzazioni di volontariato, di cui l’A.N.A. è componente di rilievo, e impone l’obbligo di frequenza ed idoneità per quanti operano senza lasciare spazio ad improvvisazioni, seppur dettate dalla voglia di aiutare, ma che a volte creano altrettanti disagi alle popolazioni colpite, senza contare la questione assicurativa di chi non ha titoli ne’ adeguata preparazione. Questo specifico corso riguardava appunto l’utilizzo delle motoseghe sempre più spesso utilizzate in occasioni di esondazioni e calamità che richiedono lo sgombero di vie ostruite da tronchi trasportati o in precario equilibrio, oppure la messa in sicurezza di aree interessate a frane e smottamenti.

Postato da morang il (378 letture)
(Leggi Tutto... | 5529 bytes aggiuntivi | 4 commenti | Voto: 0)



Iniziative del mese di gennaio (Febbraio 2015)
Gruppo

INIZIATIVE DEL MESE DI GENNAIO

 

 

In questo primo mese dell’anno 2015, due sono le iniziative che voglio ricordare: il disnarello ed il falò di S. Antonio. A dire il vero i nomi con cui andrebbero ricordati sono la ricca e buonissima cena  ( disnarello mi fa venire in mente una pastina con un pezzetto di formaggio …..) ed il falò di San Francesco perché questo anno, causa maltempo, l’evento è stato posticipato di una settimana  con un giusto e, da qualcuno in particolare, apprezzato intervallo fra le due manifestazioni inizialmente previste il venerdì 16 ed il sabato 17 gennaio. Il “ disnarello “ del giorno 16 è stato molto gradito e partecipato;  in sintesi tutto buono e gran pienone. Risotto con salsiccia, sopraffino con lenticchie ( dicono che portano soldi, speremm….. ), formaggio, dolce e tanta cordialità; ci fosse stato Giuseppe con la fisarmonica sarebbe stato il massimo. Alla cena era presente un bel numero ( una quindicina ) di amici della Croce Azzurra che vengono sempre volentieri e dal nostro gruppo sempre ben accolti; in particolare il sottoscritto ha apprezzato questa presenza che, assieme agli alpini formano, accostati, un bellissimo effetto cromatico.

Postato da morang il (335 letture)
(Leggi Tutto... | 5117 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Voto: 0)



14/12/2014 S.Messa in ricordo dei Caduti (Febbraio 2015)
ANA

14/12/2014 MESSA IN RICORDO DEI CADUTI

Quest’anno alla consueta S. Messa in ricordo dei Caduti del Corpo degli Alpini tenutasi in Duomo a Milano alla presenza del Comandante delle Truppe Alpine Generale Bonato, del Comandante Esercito Regione Lombardia Generale Pennino, della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense e di un picchetto armato della stessa brigata, per la prima volta ho partecipato anche io, piccolo alpino che ha svolto il servizio militare presso la Caserma Monte Grappa di Bassano del Grappa presso il 2° Reggimento Trasmissioni, Battaglione Gardena, 2^ Compagnia Ponti Radio, che ha avuto l’onore di indossare la Fascia Tricolore di delegato del Sindaco per l’occasione. Devo dire che è stata un’esperienza “forte” in quanto hanno partecipato moltissime delegazioni Alpine Lombarde; ascoltare la Preghiera dell’Alpino declamata, non letta,  declamata da un Reduce con i riferimenti alle sofferenze e ai sacrifici del Corpo degli Alpini, sfilare in Duomo e per le vie della città di Milano è stata sicuramente un’emozione molto intensa, in ricordo di tutti coloro che sono “andati avanti”. Alla cerimonia sono stato “scortato” da un Agente della Polizia Locale di San Vittore Olona (Valentina Beccaria) e da due intrepidi Alpini del Gruppo di San Vittore Olona, Pio e Fabrizio, con annesso Gonfalone Comunale. Ringrazio ancora il Gruppo Alpini che mi ha concesso l’opportunità di vivere questa esperienza e queste emozioni, facendomi inoltre tornare indietro con i ricordi al tempo della “naia”. Post scriptum: Angelo mi ha spiegato che questa manifestazione è stata voluta da Peppino Prisco, indimenticato Alpino, Avvocato e vice presidente dell’Inter, per cui, per un Interista Doc come me, era impossibile non poter partecipare ad una simile iniziativa.

Paolo Salmoiraghi (Alpino)

Assessore Polizia Locale, SUAP, Sport

Comune di San Vittore Olona

 

Postato da morang il (340 letture)
(Leggi Tutto... | 3 commenti | Voto: 0)



442 articoli totali
(15 pagine - 30 articoli per pagina)

Vai alla pagina

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15
Calendario Eventi
Maggio 2018
  1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Nessun evento oggi.

Notiziario
Documento senza titolo
Ultimo numero del notiziario Maggio 2018

www.ana.it
Documento senza titolo
Visita il portale ufficiale dell'Associazione Nazionale Alpini

ana.milano.it
Documento senza titolo
Dalla sezione

Veci e Bocia
Documento senza titolo
Leggi il notiziario della Sezione

WikiPedia
Cerca in WikiPedia

made for PHP-Nuke
by Claus Bamberg


Sondaggio
Cosa pensi di questo sito?

Ummmm, niente male
Bello
Orribile
Il migliore!
Discreto



Risultati
Sondaggi

Voti: 32
Commenti: 51


 
Web site powered by PHP-Nuke Versione WL-Nuke a cura di Weblord.it

All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2007 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke